Nasce il computer più piccolo del mondo

  • Pubblicato: 23/03/2018
Nasce il computer più piccolo del mondo

 

IBM, colosso americano nella produzione di software e hardware, presenta l’innovativo computer delle dimensioni di un granello di sale alla conferenza annuale Think 2018.

Il tema della conferenza di quest’anno è ‘un mondo del lavoro smart’, in questa occasione vengono annunciate 5 novità che cambieranno le nostre vite nei prossimi 5 anni.

L’obbiettivo delle nuove tecnologie è quello di eliminare la contraffazione, inserendo e implementando blockchain e ancore criptografiche.

 

Un computer grande come un granello di sale contro la contraffazione

 

Il computer più piccolo del mondo è stato ideato proprio contro la contraffazione: si tratta di un dispositivo periferico progettato da IBM, in grado di analizzare, monitorare, comunicare dati, aiutando a verificare e seguire il percorso di un prodotto dal momento della sua creazione, alla consegna nelle mani del consumatore finale.

Questo microprocessore permette di garantire l’autenticità e originalità di ogni componente, attraverso il cripto-ancoraggio durante ogni passaggio della blockchain.

Una potenza pari ad un x86 del 1990 in un computer delle dimensioni di 1 millimetro per lato (l’immagine in apertura ritrae 64 schede madre equipaggiate ognuna con 2 di questi computer). Nonostante la sua ridotta dimensione avrebbe la potenza necessaria a far girare DOOM, inoltre si alimenta da solo attraverso una cellula fotovoltaica.

Essendo così piccolo, potrà essere usato per registrare dati senza essere visto ad occhio nudo, monitorando i passaggi della catena di produzione fino al consumatore.

La parte più incredibile è il costo di produzione del dispositivo: soli 10 centesimi, il che permetterà di acquistarlo ad un prezzo certamente basso.

Il micro-computer è ancora un prototipo, ma sarà applicabile a qualsiasi dispositivo o prodotto entro 5 anni.


  • hp
  • intel
  • dell
  • fujitsu
  • gigaset
  • synology
  • veeam
  • vmware
  • zyxel