Avast paga 1,3 miliardi di dollari per la sicurezza di Avg

  • Pubblicato: 09/07/2016
Avast paga 1,3 miliardi di dollari per la sicurezza di Avg

 La Cecoslovacchia non esiste più dal 1993, ma in queste ore si torna a parlarne. Avast, azienda privata nota nel campo della sicurezza, ha deciso di acquisire la “cugina” Avg per 1,3 miliardi di dollari. Entrambe le società sono state fondate proprio nell’ex Stato dell’Europa continentale: la prima a Praga nel 1988, la seconda a Brno nel 1991 col nome di Grisoft (oggi la sua sede principale è però ad Amsterdam). Nasce così un nuovo player di peso nel mercato degli antivirus, sia gratuiti sia a pagamento, e più in generale nel ghiotto settore della cybersicurezza. Avast ha pagato 25 dollari in contanti per ogni azione di Avg, quotata pubblicamente dal 2012, prelevando il denaro dalla propria liquidità e creando nuovo debito con prestatori terzi (Credit Suisse Securities, Jefferies e Ubs Investment Bank). Si è trattato di un premio del 33 per cento rispetto al prezzo delle azioni di Avg alla chiusura di Wall Street del 6 luglio.

Se non ci saranno intoppi giuridici o a livello di azionariato, l’operazione dovrebbe chiudersi tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2016. Come confermato da un portavoce di Avast alla testata Techcrunch, però, il brand Avg non sparirà. Le nuove linee di prodotti presenteranno infatti una combinazione dei due marchi a seconda dei mercati in cui le due aziende sono presenti, con l’obiettivo di differenziare il più possibile l’offerta. E, ovviamente, crescere.

Oggi Avast detiene circa un quinto delle quote di mercato dei software antivirus, ma l’acquisizione le permetterà di ampliare la propria impronta su 400 milioni di dispositivi in tutto il mondo, di cui quasi 160 milioni mobile. Al momento la società di Praga ha un installato di circa 230 milioni di device.

“Punteremo a migliorare la sicurezza anche nel mondo dell’Internet of Things”ha spiegato in un blog post Vincent Steckler, Ceo di Avast. “Guadagneremo anche delle tecnologie mobile molto promettenti e, nel settore delle Pmi, saremo in grado di assistere meglio i nostri clienti business con un’impronta geografica maggiore, un supporto tecnico avanzato e il meglio delle tecnologie delle due aziende”. Alla notizia dell’annuncio le azioni di Avg hanno guadagnato il 31 per cento.


  • hp
  • intel
  • dell
  • fujitsu
  • gigaset
  • synology
  • veeam
  • vmware
  • zyxel
-->