CPU Haswell, gli ultimi segreti dell'architettura di Intel

  • Pubblicato: 10/02/2014
CPU Haswell, gli ultimi segreti dell'architettura di Intel

Intel ha svelato qualche dettaglio in più sull'architettura Haswell, introdotta a metà dell'anno passato con la gamma di processori Intel Core serie 4000. L'occasione giusta è stata il palcoscenico della ISSCC 2014, la conferenza per addetti ai lavori dove si fa il punto sullo stato di sviluppo dei microchip e si guarda al futuro. Durante l'evento, spesso e volentieri, si svelano informazioni inedite su prodotti già in commercio, ed è quello che è accaduto anche quest'anno.

Nel caso di Haswell Intel ha discusso di dimensioni del die, di numero di transistor e della embedded DRAM (Crystalwell). Secondo quanto riportato da Anandtech, il progetto migliore di casa Intel, Haswell con grafica GT3e, cioè con eDRAM a supporto della GPU, occupa un'area pari a 260 mm2 per il processore più la grafica, mentre 77 mm2 sono riconducibili alla eDRAM Crystalwell.

Intel Haswell
  Conf. GPU Conf. GPU Dimensione die Num. di transistor
4+3 Quad-Core GT3e 260mm2 + 77mm2 1.7B + ?
ULT 2+3 Dual-Core GT3 181mm2 1.3B
ULT 2+2 Dual-Core GT2 (stimati) ~180mm2 (stimati) ~1B
4+2 Quad-Core GT2 177mm2 1.4B
2+2 Dual-Core GT2 130mm2 0.96B


Di quest'ultima Intel non ha svelato tutti i particolari, ma è entrata maggiormente nel dettaglio. "Questi 128 MB di eDRAM sono divisi in otto macros da 16 MB. La eDRAM opera a 1.6 GHz e si connette con l'esterno attraverso un'interfaccia on-package IO (OPIO) ampia 4 x 16 bit capace di arrivare a 6,4 GT/s. L'interfaccia OPIO è altamente scalabile ed efficiente nel rapporto tra area e consumo", scrive Anandtech.

"La variante Haswell ULT usa la on-package IO per collegare la parte CPU/GPU al PCH sul package. In questa configurazione OPIO offre un bandwidth di 4 GB/s a 1pJ/bit. Quando è usato come interfaccia verso Crystalwell, l'interfaccia offre fino a 102 GB/s con un'efficienza di 1.22pJ/bit. Questo porta a un consumo di poco inferiore a 1,07 W per trasmettere/ricevere dati a 102 GB/s".

Intel ha poi spiegato in che modo è riuscita a contenere i consumi di Haswell. L'azienda ha infatti discusso del nuovo "stacked power gate" per l'interfaccia di memoria, che ha ridotto la dispersione di corrente rispetto a Ivy Bridge di 100 volte. Infine, altra particolarità di Haswell, è il regolatore di tensione completamente integrato, noto come FIVR (Full Integrated Voltage Regulator), il quale ha dimostrato un'efficienza sotto carico del 90% e una capacità di entrare/uscire dallo stato di sleep in 0,32µs, necessitando solo di 0.1µs per portare il processore alle frequenze di Turbo Boost.

Fonte: Tom's Hardware


  • hp
  • intel
  • dell
  • fujitsu
  • gigaset
  • synology
  • veeam
  • vmware
  • zyxel
-->